Allegato C) del Verbale Assemblea dei Soci del 18/5/2018

 

 

REGOLAMENTO SOCIALE

della

Battellieri Cristoforo Colombo

Societˆ Sportiva Dilettantistica

 

Parte 1

La sede sociale

 

 

Art. 1 Ingresso in sede

La Societˆ Battellieri Colombo, per la ricreazione e lo svago dei propri iscritti, dispone di una sede il cui ingresso  riservato ai soci effettivi, ai loro aggregati e agli eventuali ospiti i quali, tutti, sono tenuti allĠosservanza dello Statuto, del presente Regolamento e di qualsiasi altra disposizione sociale di cui allĠart.9 dello Statuto.

I soci e gli aggregati sono tenuti a mostrare le loro tessere di riconoscimento ogni volta che ne siano richiesti.

 

Art. 2 Orari di apertura

Spetta al Consiglio fissare gli orari di apertura della sede e dellĠUfficio di Segreteria dandone notizia con avviso allĠAlbo sociale.

Il periodo di apertura della casa galleggiante decorre di norma dal 1Ħ Aprile al 30 Settembre di ogni anno dalle ore 8,00 alle ore 20,00 circa di ogni giorno.

 

Art. 3 Utilizzo locali della Sede e della Casa Galleggiante

Ogni socio pu˜ usufruire in via eccezionale dellĠuso privato del salone, delle sale al pianoterra e il salone della casa galleggiante, limitatamente al periodo di agibilitˆ e di norma quando la Societˆ  chiusa previa domanda scritta motivata al Consiglio di Amministrazione il quale, compatibilmente con le esigenze della Societˆ ed alle condizioni che riterrˆ opportuno dettare, potrˆ accordare il proprio parere favorevole.

Il Consiglio di Amministrazione  inoltre competente a disciplinare le modalitˆ di utilizzo dei locali di cui sopra da parte dei soci e ad autorizzare, in via eccezionale, lĠuso degli stessia soggetti esterni.

Nel caso che la richiesta sia respinta, il Consiglio dĠAmministrazione deve fornire al richiedente le motivazioni del diniego.

Il socio al quale  stata concessa lĠautorizzazione di usare delle strutture sociali,  ritenuto unico responsabile del buon uso e degli eventuali danni arrecati da coloro che ne usufruiranno.

I minori, i figli dei soci possono accedere in Societˆ ed usufruire degli impianti e delle attrezzature sociali, solo se autorizzati dal padre o da chi ne fa le veci che si renderanno garanti del loro buon comportamento assumendosi tutte le responsabilitˆ derivanti dalla loro presenza in Societˆ.

I minori esterni, invece, possono accedere alla Societˆ solo se autorizzati dal Consiglio di Amministrazione.

 

Art. 4 Utilizzo cantiere  e attrezzature

I soci potranno disporre durante gli orari di apertura della Societˆ dellĠuso dei locali, degli impianti e delle attrezzature secondo le norme stabilite dal presente Regolamento e in carenza, secondo quanto stabilito di volta in volta dal Consiglio di Amministrazione.

LĠuso del cantiere, in particolare,  subordinato alla preventiva autorizzazione dellĠIspettore Nautico.

Per lĠuso della cucina occorre richiedere lĠautorizzazione scritta almeno cinque giorni prima dellĠutilizzo al Consiglio di Amministrazione e con le modalitˆ fissate dallo stesso.

Il richiedente sarˆ ritenuto unico responsabile del buon uso e degli eventuali danni arrecati da coloro che ne usufruiranno.

 

Art. 5 utilizzo armadietti

La Societˆ, compatibilmente con le disponibilitˆ, mette a disposizione dei soci che ne facciano richiesta scritta al Consiglio di Amministrazione, gli armadietti per la custodia degli oggetti personali.

La quota dĠaffitto dellĠarmadietto  annua e deve avvenire unitamente al pagamento della quota sociale.

La rinuncia allĠuso dellĠarmadietto deve essere comunicata per iscritto al Consiglio di Amministrazione entro e non oltre il 30 Novembre dellĠanno precedente a quello in cui si intende rinunciare. La mancanza di tale comunicazione impegna il socio anche per lĠanno successivo.

é proibito custodire negli armadietti materiale infiammabile, acido o maleodorante o che comunque sia in contrasto con il buon gusto del medesimo.

La Societˆ declina ogni responsabilitˆ nel merito di quanto  custodito negli armadietti dei soci

 

Art.6 Apertura al pubblico per manifestazioni ufficiali

In occasione di manifestazioni sociali di carattere ufficiale, il Consiglio di Amministrazione pu˜ decidere di aprire la Sede e la Casa Galleggiante al pubblico dandone comunicazione mediante avviso da affiggersi allĠAlbo sociale.

 

Art. 7 Affissioni allĠAlbo Sociale

EĠ fatto assoluto divieto di affiggere allĠAlbo sociale avvisi, comunicazioni o qualsiasi altro materiale senza preventiva autorizzazione dal Presidente o del Segretario, fatta salva la pubblicitˆ di manifestazioni sportive relative agli sport sociali.

 

Parte 2

Vita Sociale

 

Art. 8 I Soci

Possono diventare soci effettivi tutte le persone di nazionalitˆ italiana e straniera di ambo i sessi purchŽ abbiano compiuto il 18Ħ anno di etˆ. La procedura per lĠammissione  descritta dallĠart. 7 dello Statuto

é vietato ai soci svolgere attivitˆ a scopo di lucro, affiggere manifesti, aprire sottoscrizioni, promulgare iniziative che non siano state preventivamente autorizzate dal Consiglio di Amministrazione.

Ogni socio allo scopo di tutelare i propri diritti ha facoltˆ di sporgere reclamo al Consiglio di Amministrazione, unico organo avente potere decisionale sulla conduzione della Societˆ.

é dovere di ogni socio, nellĠinteresse della Societˆ, di segnalare al Consiglio di Amministrazione eventuali infrazioni che dovesse rilevare allo Statuto o al presente Regolamento, da parte di altri soci.

Il socio ha lĠobbligo di comunicare alla segreteria della Societˆ tutti i dati (compresi quelli dellĠaggregato) eventualmente richiesti, nonchŽ il proprio indirizzo di posta elettronicae/o di posta certificata che verranno utilizzati in conformitˆ alle vigenti leggi, e di comunicare:

á         ogni suo cambiamento di residenza;

á         ogni variazione del proprio indirizzo di posta elettronica e/o certificata

In caso di accertata inadempienza la societˆ potrˆ provvedere direttamente a spese del socio.

 

Art.9 Responsabilitˆ dei soci

I soci sono responsabili dei danni causati alla proprietˆ sociale da loro stessi, dai loro famigliari e da estranei. Verrˆ considerato responsabile dei danni arrecati agli impianti ed alle attrezzature della Societˆ, il socio che prima di averne fatto uso non abbia fatto rilevare un eventuale stato di fatto. LĠentitˆ del danno sarˆ fissata dal Consiglio di Amministrazione in contraddittorio con il responsabile ed il socio dovrˆ provvedere al risarcimento del danno arrecato.

In caso di controversia sullĠentitˆ del risarcimento, il socio potrˆ ricorrere allĠautoritˆ giudiziaria.

 

Art. 10 Quote di Ammissione

Il Consiglio di Amministrazione pu˜ apportare eventuali variazioni alle quote di ammissione ( quota di ingresso, azione societaria, quota sociale e corrispettivi dei servizi) che saranno rese pubbliche mediante esposizione allĠAlbo Sociale. entro il 30 Ottobre di ogni anno.

Nel caso di dimissione di cui alla lett. a) dellĠart13 dello Statuto, qualora il socio dimissionario decidesse di richiedere la riammissione alla societˆ non dovrˆ versare la quota di ingresso, purchŽ la richiesta venga presentata entro 2 (due) anni dalla data della ricezione della lettera di dimissioni.

 

Art. 11 Quota Sociale e Servizi

 

La quota sociale e dei servizi dovrˆ essere corrisposta semestralmente anche se il socio ne usufruirˆ parzialmente.

Il socio dovrˆ versare lĠimporto relativo alla quota sociale e dei servizi in due semestralitˆ anticipate; la prima entro il 31 Gennaio e la seconda entro il 31 Luglio di ogni anno.

EĠ facoltˆ del socio versare le quote di cui sopra in unĠunica soluzione entro il 31 gennaio di ogni anno.

Il socio moroso non potrˆ asportare lĠimbarcazione dalla sede se non previo pagamento dellĠintero debito.

 

Art.12 Sospensione pagamento quota sociale

Il Consiglio di Amministrazione pu˜ concedere ad un socio effettivo la sospensione del pagamento della quota sociale per un periodo non superiore ad anni due; durante tale periodo il socio non pu˜ frequentare la sede sociale ed utilizzare le relative attrezzature.

 

Art.13 Mancato versamento quota sociale

Il Consiglio di Amministrazione ha la facoltˆ di espellere il socio che non ha provveduto al pagamento della quota sociale entro le date previste dal precedente art. 11, dopo che allo stesso sia stato notificato il prescritto sollecito.

Qualora nonostante il sollecito il socio risulta inadempiente verrˆ inviata la diffida con una mora del 10% dellĠintera spettanza con avvertimento delle sanzioni di cui allĠart. 13 lett. b) (decadenza) dello statuto.

Il socio espulso non  dispensato dal pagamento delle quote arretrate e qualora si dimostrasse insolvente, il Consiglio di Amministrazione ha la facoltˆ di richiedere il pagamento per vie legali.

 

Art.14 Mancato versamento quota servizio attracco

Il socio che non ha provveduto al pagamento della quota annuale per il servizio di attracco e rimessaggio della propria imbarcazione, dopo che allo stesso  stato notificato il prescritto sollecito, perde il diritto del posto ed il punteggio riferito al posto barca verrˆ azzerato.

Se il socio usufruisse di un posto di attracco alle zattere galleggianti, questo verrˆ assegnato al socio avente diritto in graduatoria.

 

Parte 3

Il Consiglio di Amministrazione

Art. 15 Il Presidente

Ad integrazione di quanto previsto dallo Statuto Sociale, vengono di seguito individuate le funzioni dei singoli componenti il Consiglio di Amministrazione.

IL Presidente  il legale rappresentante della societˆ in qualunque sede amministrativa o giudiziaria o di fronte a terzi.

Ha la responsabilitˆ dellĠattivitˆ sociale, sovraintende allĠamministrazione, vigila e sovraintende la disciplina.

 

Art. 16 Il Vice Presidente

Il Vice Presidente sostituisce il Presidente in caso di sua assenza o impedimento

 

Art. 17 Il Segretario

Il Segretario ha la responsabilitˆ diretta dellĠUfficio Segreteria, redige i verbali delle riunioni del Consiglio, tiene la corrispondenza e i libri ufficiali dellĠAssemblea e del Consiglio di Amministrazione, cura la posizione dei soci, autorizza le pubblicazioni di avvisi sullĠAlbo sociale, conserva gli atti della societˆ di cui ha la controfirma, svolge azioni di coordinamento tra i vari settori della societˆ.

Inoltre cura la contabilitˆ della societˆ ed alla tenuta dei relativi libri contabili, svolge attento controllo della gestione economica, presenta periodicamente al Consiglio la situazione contabile, cura lĠesazione delle quote e dei contributi di gestione, nonchŽ il loro versamento nelle casse sociali, presenta periodicamente al Consiglio lo stato della sua gestione accompagnato dalla lista dei soci in arretrato con i pagamenti

                                                        

Art. 18 Economo

LĠEconomo ha la responsabilitˆ della programmazione dei lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria e della loro esecuzione,per gli interventi manutentivi sui beni immobili e mobili della societˆ.

Per gli interventi manutentivi relativi al Cantiere, Casa Galleggiante e Pontili collabora con lĠIspettore Nautico.

Trattiene rapporti con terzi per la fornitura di derrate alimentari e cura la corretta manutenzione delle attrezzature della cucina.

EĠ depositario del libro degli inventari e ne aggiorna il contenuto.

 

Art. 19 Ispettore Nautico

LĠispettore nautico  responsabile dellĠattivitˆ del cantiere, della sicurezza nellĠambiente di lavoro, e del corretto uso delle attrezzature da parte dei dipendenti e soci e ogni altro intervento relativo alle imbarcazioni.

Cura e programma lĠalaggio delle imbarcazioni, previo contatto con i soci, e coordinandosi con i dipendenti.

Eventuali richieste da parte dei soci relative alle imbarcazioni private e sociali dovranno pervenire allĠIspettore Nautico che disporrˆ in merito.

 

Art. 20 Incarichi speciali

Altre attribuzioni ed incarichi speciali potranno essere affidati dal Presidente del Consiglio di Amministrazione ad altri componenti il Consiglio stesso o a persone al di fuori del Consiglio, purchŽ soci, questĠultimi possono partecipare, se richiesti dal Consiglio, alle riunioni dello stesso , ma senza diritto di voto.

 

Parte 4

Uso dei servizi e delle installazioni

 

Art.21 Soggetti ammessi

Oltre ai soci ordinari, sono ammessi alla frequentazione della societˆ ed allĠutilizzo degli impianti ed attrezzature sociali

á               Gli aggregati dei soci ordinari di cui alle lett. a), b) e c) dellĠart. 10 dello Statuto;

á               Gli ospiti dei soci con la regolamentazione di cui al successivo articolo 23.

 

Art.22 Aggregati

La procedura di ammissione  analoga a quella dei soci effettivi e, nel caso di cui alle lett. b) e c) dellĠart 10 dello Statuto, deve essere avvallata dalla firma del padre o di chi ne fa le veci.

Il socio versa per lĠaggregato la quota sociale pari ad ¼ (unquarto)ed  esonerato dal pagamento della quota di ingresso dellĠaggregato.

LĠaggregato nellĠanno successivo al compimento del 18Ħanno di etˆ potrˆ diventare socio effettivo versando metˆ quota di ingresso,la quota sociale e i relativi corrispettivi per intero.

Gli aggregati dei soci non hanno titolo per partecipare alle assemblee.

LĠaggregato perde il diritto di frequenza alla sede sociale e di utilizzo degli impianti ed attrezzature, qualora il socio di riferimento non sia in  regola con il pagamento di spettanza,

aggregato del socio proprietario di una imbarcazione, ex art, 10 lett.c) dello Statuto, ha diritto solo ed esclusivamente allĠuso dei pontili.

La quota annua che il socio deve corrispondere anticipatamente alla Societˆ, per lĠaggregato  stabilita dallĠAssemblea dei soci effettivi, su proposta del Consiglio di Amministrazione.

 

Art. 23 Ospiti

Il socio effettivo, ed aggregato maggiorenne, possono ospitare nella Sede sociale e Casa Galleggiante, sotto la loro responsabilitˆ, in via eccezionalepersone esterne , compatibilmente con le esigenze della societˆ.

Si intende per ospite il non socio che usufruisca delle strutture e delle installazioni sportive della societˆ.

Non vengono considerati ospiti, coloro che accedono in societˆ, accompagnati, dal socio effettivo ed aggregato, ma che non utilizzano le strutture e le installazioni sportive.

Possono accedere alla Sede sociale e Casa Galleggiante persone esterne, purchŽ invitate dai soci per pranzi, cene e serate danzanti della Societˆ,fatto salvo le prescrizione del Regolamento per lĠuso della Casa Galleggiante.

Sono considerati ospiti barca coloro che vengono accompagnati da un socio esclusivamente sulle imbarcazioni.

Il socio ed aggregato ospitanti gli esterni, che devono attenersi alle norme che regolano la vita sociale, sono comunque responsabili del comportamento tenuto in sede dai propri ospiti e, pertanto, agli effetti disciplinari, qualunque inosservanza o violazione delle norme regolamentari compiuta dallĠospite, verrˆ considerata come compiuta dallo stesso socio ospitante.

 

Art. 24 Imbarcazioni sociali

La Societˆ mette a disposizione dei soci le imbarcazioni sociali e ai soli soci effettivi un servizio di attracco allĠormeggio sociale e rimessaggio delle imbarcazioni private.

LĠuso delle imbarcazioni sociali  riservato al socio. Eccezionalmente, a seguito di richiesta scritta, il Consiglio di Amministrazione pu˜ concedere lĠuso delle imbarcazioni ai familiari del socio effettivo o ad esterni a condizione che il socio stesso si renda garante e responsabile di tale uso.

LĠuso delle imbarcazioni sociali  subordinato alla ratifica, su apposito registro, del nome di chi ne usufruisce, dellĠorario di partenza e di quello di effettivo rientro.

é assolutamente vietato portare sulle imbarcazioni sociali persone in numero eccedente al consentito.

I soci non potranno usare lĠimbarcazione sociale oltre la durata di un giorno senza la preventiva autorizzazione del Consiglio di Amministrazione.

La Societˆ non  responsabile di eventuali danni a persone, cose o animali, derivati dallĠuso delle imbarcazioni sociali da parte dei soci.

Le imbarcazioni verranno attraccate allĠormeggio sociale e rimessate in funzione del miglior utilizzo degli spazi e della loro disponibilitˆ.

 

Art 25 Ormeggio imbarcazioni dei soci

Il servizio di attracco allĠormeggio sociale e di rimessaggio della Societˆ delle imbarcazioni private,  a disposizione dei soci effettivi che ne facciano richiesta scritta al Consiglio di Amministrazione che compatibilmente con il numero dei posti disponibili, ha la facoltˆ di accettare o respingere le richieste.

Il socio, inoltre, deve fornire i dati relativi al tipo di imbarcazione ed eventualmente quelli del motore comunicando sempre eventuali variazioni. Qualora il socio intenda procedere allĠacquisto di una imbarcazione avente caratteristiche di peso, lunghezza, larghezza e forma diverse da quella di proprietˆ, deve chiedere preventiva autorizzazione scritta al Consiglio di Amministrazione, per poter attraccare allĠormeggio sociale con la nuova imbarcazione.

LĠattracco allĠormeggio sociale  da considerarsi come posteggio fluviale dellĠimbarcazione senza nessun onere di custodia ne responsabilitˆ connesse, mentre il rimessaggio  inteso come area delimitata per il deposito ed il ricovero della medesima.

Le imbarcazioni attraccate alle zattere sociali devono essere corredate dagli opportuni dispositivi (telone impermeabile, agganci di sicurezza, ecc.) in modo da prevenire danni alle medesime ed a quelle degli altri soci ed al complesso nautico, fermo restando la responsabilitˆ del socio per i danni a cose di terzi o della Societˆ.

Il socio che in via eccezionale intende far usufruire autonomamente della propria imbarcazione ad esterni, deve acquisire preventivaautorizzazione dellĠIspettore Nautico.

é vietato lasciare in deposito sulle zattere, nei locali della casa galleggiante ed in cantiere, oggetti e materiali di proprietˆ dei soci.

 

Art. 26 Ormeggio imbarcazioni di non soci

Il Consiglio di Amministrazione, previa verifica di posti barca liberi, e sulla scorta di richiesta scritta da parte di persone fisiche/giuridiche non soci, autorizzerˆ i richiedenti il posto barca al fine di poter ormeggiare la propria imbarcazione ai pontili della societˆ.

Il soggetto che intende usufruire di questo servizio, dovrˆ impegnarsi ad accettare le prescrizioni del Consiglio di Amministrazione mediante la sottoscrizione del modello allĠuopo predisposto dallo stesso.

La durata del servizio decorrerˆ dal 1Ħ aprile al 30 settembre di ogni anno e la societˆ provvederˆ allĠeventuale alaggio e recupero dellĠimbarcazione stessa e, su specifica domanda dellĠutente la societˆ potrˆ autorizzare il posteggio fluviale invernale per il restante periodo 30 settembre – 31 marzo.

 La durata del servizio sia estivo che invernale cesserˆ alla data indicata nella ricevuta di pagamento e il soggetto terzo dovrˆ , presentare apposita richiesta per un successivo periodo di utilizzo dellĠattracco.

LĠutente del posto barca non potrˆ accedere alla Casa Galleggiante nŽ alla Sede Sociale della Societˆ e le imbarcazioni sono di norma ormeggiate per il periodo estivo alla zattera a valle.

La societˆ si riserva il diritto di revocare lĠuso del posto barca, qualora lĠutente non si attenga alle prescrizioni imposte dalla stessa..

Il socio effettivo della societˆ, con le dimissioni dalla stessa, preclude per la durata di tre anni il servizio disciplinato dal presente articolo.

 

Art.27 Mancanza utilizzo posteggio fluviale

Il posto alle zattere galleggianti, assegnato ad un socio che decida di non usufruirne, pur pagando la quota, verrˆ assegnato temporaneamente al socio in graduatoria di attesa avente diritto, senza che questi corrisponda alcun indennizzo nŽ al socio assegnatario nŽ alla Societˆ.

 

Art. 28 Alaggio imbarcazioni

La Societˆ provvede allĠalaggio, al recupero della imbarcazione ed al relativo rimessaggio della stessa. LĠalaggio verrˆ eseguito nel periodo compreso fra il 1Ħ Aprile ed il 30 Aprile di ogni anno(dal luned“ al venerd“), mentre il recupero verrˆ eseguito tra il 15 ed il 30 del mese di Settembre di ogni anno. Eventuali alaggi o recuperi richiesti in periodi diversi da quelli sopracitati, dovranno essere concordati con lĠIspettore nautico e rimborsati con quota a parte.

 

Art. 29 Rinunzia al servizio di attracco

per iscritto al Consiglio di Amministrazione entro e non La rinuncia al servizio di attracco e rimessaggio deve essere comunicata oltre il 30 Novembre dellĠanno precedente a quello in cui si intende rinunciare.

La mancanza di tale comunicazione, impegna il socio anche per lĠanno successivo.

Il socio che rinuncia al servizio anche per un solo anno, perde ogni diritto al posto acquisito e qualora fosse in lista di attesa per un posto alle zattere galleggianti, viene automaticamente escluso dalla graduatoria. Una successiva richiesta di poter usufruire del servizio, sarˆ subordinata alla disponibilitˆ esistente al momento della stessa.

 

Art 30 Rinunzia al servizio di rimessaggio

Il socio che non intende usufruire del servizio di rimessaggio deve darne avviso scritto allĠIspettore nautico entro il 1Ħ Settembre di ogni anno e provvedere in proprio al ritiro dellĠimbarcazione.

 

Art. 31 Servizio di ormeggio sociale.

Il servizio di ormeggio sociale prevede la sola soluzionedi attracco alle zattere galleggianti;

I posti alle zattere galleggianti, vengono distribuiti secondo una graduatoria risultante da un punteggio acquisito dai soci che hanno fatto domanda e risultano essere in lista di attesa. I punti della graduatoria vengono assegnati seguendo il seguente criterio:

a) un punto come anno di anzianitˆ come socio effettivo, fino ad un massimo di dieci punti;

b) cinque punti per ogni anno di possesso ininterrotto del posto barca.

In caso di decesso del socio effettivo, il punteggio in godimento pu˜ essere trasferito al socio aggregato familiare, purchŽ questi abbia compiuto il 18Ħ anno di etˆ e diventi socio effettivo.

é concesso al socio lasciare la propria imbarcazione attraccata allĠormeggio sociale anche in periodi non coperti dal servizio, purchŽ si assuma ogni e qualsiasi attivitˆ necessaria.

 

Art. 32 Quota del Servizio di ormeggio sociale

La quota del servizio stabilita dal Consiglio di Amministrazione,  conseguente alle dimensioni ed al tipo di servizio usufruito. Le soluzioni riferite alle dimensioni sono due:

a) imbarcazioni di lunghezza fino a mt. 4,50 e cubatura fino a m3 6;

b) imbarcazioni di lunghezza fino a mt. 5,50 e cubatura fino a m3 6.

Ogni metro cubo eccedente i sei, verrˆ calcolato a parte. Le imbarcazioni ormeggiate a spina di pesce, si intendono come facenti parte del precedente punto ÇaÈ.

Ogni socio potrˆ usufruire del servizio di attracco e rimessaggio anche con due imbarcazioni, fatto salvo la disponibilitˆ.

 

Art.33 Accesso degli animali

é concesso lĠaccesso in Societˆ ai cani dei soci purchŽ provvisti di museruola e tenuti al guinzaglio. Il proprietario sarˆ ritenuto responsabile dei danni provocati dai medesimi.

 

Art 34

Il presente Regolamento annulla e sostituisce tutti i precedenti e qualsiasi altra disposizione in merito.

é reso operante dopo lĠapprovazione da parte dellĠAssemblea dei Soci.